Cosa Facciamo

CONSERVATIVA
La Conservativa è quella branca dell’odontoiatria che si occupa della restaurazione dei denti che presentano, in seguito a carie o traumi, lesioni dello smalto e della dentina. La Conservativa ha, quindi, come obiettivo la conservazione del dente altrimenti distrutto.
Una perdita di sostanza dentaria può derivare da:
Cause batteriche, come nella carie dentaria
Cause non batteriche, come le fratture, l’attrito, l’abrasione e l’erosione delle superfici dentarie.

 

ENDODONZIA
L’endodonzia è quella branca dell’odontoiatria che si occupa della morfologia, fisiologia e patologia della polpa dentale e dei tessuti periradicolari.
Cosa significa devitalizzare un dente?
Come dice la parola stessa, devitalizzare un dente significa togliere la sostanza che lo rende vitale, cioè la polpa dentaria, in cui sono contenuti vasi sanguigni e linfatici e il nervo dentale.
Se la carie è arrivata al livello della polpa ed ha compromesso tali tessuti occorre procedere con la terapia endodontica dell’elemento dentario interessato, per evitare di procedere, successivamente, a terapie più invasive come l’estrazione del dente.
Un dente devitalizzato è insensibile agli stimoli termici, ma rimane comunque sensibile alle forze pressorie.
È importante, quindi, fare visite di controllo periodiche per curare i denti compromessi appena verificata la presenza di carie.

Implantologia

endodonzia

COS'È UN IMPIANTO DENTALE?
Un impianto dentale è studiato per sostituire la radice mancante e mantenere il dente artificiale saldamente posizionato in sede.
Un impianto dentale copia la natura: esso infatti è studiato per ancorarsi saldamente all'osso mascellare e tenere in posizione il dente. Un impianto dentale è un piccolo pezzo in titanio, lega di titanio o ceramica – materiali generalmente ben tollerati dall'organismo umano. Il titanio inoltre ha dimostrato di aderire perfettamente all'osso.
INSERIMENTO DI UN IMPIANTO
L'impianto dentale generalmente viene inserito chirurgicamente sotto anestesia locale. Dopo la guarigione, la radice artificiale funge da base per l'estremità visibile del dente.
L'impianto dentale può essere utilizzato per sostituire:
un dente singolo,
più di un dente
tutti i denti.
Ci sono almeno cinque buone ragioni per scegliere un impianto dentale rispetto a un metodo tradizionale di sostituzione di un dente:
SOLUZIONE ESTETICA
Gli impianti dentali sono stati studiati per offrire stabilità e sicurezza per una soluzione restaurativa dall'aspetto assolutamente naturale. 
CONSERVAZIONE DELL'OSSO
Gli impianti trasmettono le forze di masticazione all'osso dei mascellari, contribuendo così a conservare l'osso. 
GODERSI DI PIÙ LA VITA
Gli appoggi dentali utilizzati nelle protesi tradizionali non sono più necessari. I pazienti possono pertanto sentirsi più a loro agio quando parlano, sorridono e mangiano.
CONSERVAZIONE DEL DENTE
Quando un dente mancante è sostituito da un ponte, i denti adiacenti devono essere limati per supportare il ponte. Con un impianto dentale questo passaggio non è più necessario, permettendo così di preservare i denti adiacenti.
QUALITÀ COMPROVATA
A tutt'oggi, sono stati venduti oltre otto milioni di impianti dentali in tutto il mondo. Lo Straumann® Dental Implant System è uno dei sistemi utilizzati più frequentemente.

Invisalign

odontoiatria

Esiste una nuova tecnica che puo’ correggere i problemi di allineamento dentale in modo efficace e confortevole, grazie all’uso di mascherine trasparenti.

Invisalign è un sistema mobile confortevole senza fili e attacchi in metallo, perciò il paziente potrà alimentarsi e lavarsi i denti senza problemi, in quanto la mascherina viene tolta durante queste operazioni, e sarà finalmente libero di sorridere senza alcun imbarazzo.

Verrà progettato un piano di trattamento del paziente, mediante simulazione 3D e si passerà poi alla produzione di mascherine realizzate in resina trasparente dello spessore di 3 decimi di millimetro, che saranno poi indossate ciascuna per 15 giorni, realizzando dei movimenti sequenziali lievi ed indolori.

Share by: